News

Home » News » Xplor rinnova gli Organi Direttivi e affronta con slancio il triennio 2012-2014

Xplor rinnova gli Organi Direttivi e affronta con slancio il triennio 2012-2014

01/03/2012 - Si è tenuta lo scorso 16 Febbraio presso la Mediateca Santa Teresa a Milano l’annuale Assemblea Generale di Xplor Italia che, oltre alla presentazione del  consueto consuntivo delle attività del 2011, aveva il compito di rinnovare il Consiglio Direttivo e la Presidenza, alla conclusione del mandato di Fausto Ceolini.

L’occasione ha permesso una riflessione sull’assetto dell’associazione rispetto al mercato di riferimento e una riorganizzazione  degli Organi in un Direttivo allargato rispetto al precedente e in una Giunta Esecutiva.

Al primo il compito di individuare le strategie da adottare per il prossimo triennio e le opportunità di svilupparle  per mano della Giunta che, composta da un limitato numero di persone, si dedicherà in cooperazione con la Segreteria alle decisioni di carattere più operativo.

Nello specifico, compongono il nuovo direttivo: Andrea Abramo (Abramo), Giovanni Antonuzzo (Rotomail), Luigi Caruso (Postajet), Paolo Cavicchioli (e-Billing), Fausto Ceolini (M&A), Marco Chericoni (Pitney Bowes), Dario D’Urso (Gruppo CMT), Mauro De Vecchi (Intellidoc), Renato Gelforte (Roger), Gabriella Moretti (HP), Edoardo Morso (STCC), Giovanna Nuzzo (Océ), Manlio Orioli (Screen),  Maurizio Palmerini (Publimail), Marco Pellegrini (Postel), Riccardo Pesce (PRT), Giuseppe Pisano (Abramo), Riccardo Romano (Rotomail), Federico Tornielli (PRT), Marco Tumaini (Kern).

Eletti invece nella Giunta Esecutiva: Fausto Ceolini (past-president), Dario D’Urso, Edoardo Morso, Giuseppe Pisano, Riccardo Romano, Federico Tornielli, Enrico Barboglio (segretario).

Xplor Italia oggi conta 84 aziende associate, di cui 42 Corporate e 42 Individual, per un totale di 252 soci attivi nel settore della stampa digitale e della gestione del documento elettronico.

La scelta del nuovo assetto è scaturita dall’analisi delle attività associative nel triennio appena concluso, analisi che ha evidenziato una focalizzazione soprattutto nei segmenti del Digital Printing & Publishing e del Postal&Mail, che costituivano due della quattro commissioni di lavoro in cui l’associazione si era organizzata lo scorso triennio.

Le contingenze di mercato hanno coinvolto l’Associazione in contesti importanti come le nuove tecnologie di stampa digitale, l’evoluzione del mercato dell’editoria, la liberalizzazione postale, i servizi di consegna e la multicanalità, affrontati con continue azioni (a livello sia nazionale, sia internazionale) di rappresentatività degli interessi delle aziende associate, di informazione sulle tendenze di mercato e di investimento in nuove opportunità.

Sebbene il tema della gestione documentale, cui faceva capo la Commissione Document Management, resti centrale per i soci Xplor, l’Assemblea ha deciso di integrarlo nell’ambito dei processi di stampa e di consegna, cioè in tutti quegli ambiti dove la multicanalità rende il documento elettronico un ambito di e-Integration piuttosto che e-Substitution.

Rimane invece centrale il tema del Direct Mail che, in considerazione degli sviluppi del mercato della comunicazione nella direzione di integrazione tra diversi media, Xplor affronterà in collaborazione con DMA Italia (Direct Marketing Association), grazie ad alcune funzionali sinergie già avviate nello scorso anno.

Fausto Ceolini ha passato il testimone della Presidenza a Dario D’Urso, eletto all’unanimità. CEO di CM Trading,  azienda outsourcer specializzata nella gestione elettronica dei documenti, Dario D’Urso si è distinto in questi anni di attività in seno all’Associazione per la sua dedizione e per la sua competenza trasversale sui temi postali e documentali, che l’Assemblea ha riconosciuto cruciali per il programma del prossimo triennio.

Xplor Italia desidera ringraziare il Presidente uscente, Fausto Ceolini, per il suo operato e la sua guida che in questi anni hanno portato l’associazione a crescere in termini di rappresentatività numerica e ad accreditarsi presso alcuni ambienti istituzionali cruciali alle istanze che Xplor sta promuovendo in favore degli interessi dei propri associati.

La crisi che attraversa il nostro settore  - ha dichiarato Dario D’Urso dopo il conferimento dell’incarico - è resa ancora più acuta da un contesto generale caratterizzato da difficoltà di vario genere. Questa quadro, tuttavia, non può e non deve  farci perdere d’animo. Le difficoltà e i problemi sono fatti per essere superati. E noi, ne sono certo, le supereremo. Me lo fanno pensare il confronto di idee e proposte emerse durante il dibattito svoltosi con toni appassionati, a tratti duri e accesi, ma sempre animato da grande volontà e determinazione da parte di tutti.  Le incognite non sono poche, ma Xplor Italia può contare su grande  competenza e  professionalità ad ogni livello a partire dai colleghi della giunta: non è un patrimonio di poco conto”.

Disponiamo – ha poi proseguito -  di tutti gli elementi per riuscire a coniugare efficacemente i temi strategici del Print & Publishing e del Postal & Mail con la riconosciuta specializzazione nel Data Processing & Document Composition. Ciò  fa di quest’industria il ponte ideale che unisce l’analogico e il digitale. Ribadisco pertanto  la convinzione che con il contributo di tutti Xplor Italia sarà capace di esprimere con autorevolezza  le istanze del settore, portando all’attenzione del Legislatore e di tutti gli stakeholder  una realtà industriale capace di grandi investimenti, impegnata con convinzione nella ricerca  e nella continua innovazione tecnologica.

PROMUOVIAMO

PROMUOVIAMO - Xplor

PROMUOVIAMO - Xplor

Supportiamo

Supportiamo - Xplor